Paolo Rossi il golden Boy

Paolo Rossi (calciatore 1956)

calciatore, dirigente sportivo e opinionista sportivo italiano

Italia
Football pictogram.svg
600px pentasection HEX-E42B2E White.svg
non conosciuta
600px Giallo e Rosso Strisce-Flag.svg
Juventus
Juventus
Como
Lanerossi Vicenza
Perugia
Juventus
Milan
Verona
Italia
Italia
Coppa mondiale.svg

Paolo Rossi

Paolo Rossi Pallone d'oro.jpg

Paolo Rossi solleva il Pallone d’oro 1982Nazionalità ItaliaAltezza174 cmPeso67 kgCalcio RuoloAttaccanteTermine carriera1987CarrieraGiovanili1961-1967 Santa Lucia1967-1968 Ambrosiana1968-1972 Cattolica Virtus1972-1973 JuventusSquadre di club11973-1975 Juventus0 (0)1975-1976→  Como6 (0)1976-1979 Lanerossi Vicenza94 (60)1979-1980→  Perugia28 (13)1981-1985 Juventus83 (24)1985-1986 Milan20 (2)1986-1987 Verona20 (4)Nazionale1976-1978 Italia U-2110 (5)1977-1986 Italia48 (20)Palmarès Mondiali di calcioOroSpagna 19821 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.

Paolo Rossi (Prato23 settembre 1956 – Siena9 dicembre 2020) è stato un calciatore e opinionista italiano, di ruolo attaccante. Con la nazionale italiana si è laureato campione del mondo nel 1982.

Soprannominato Pablito,[1] lo si ricorda principalmente per le sue prodezze e per i suoi gol ai Mondiali del 1982, dove si aggiudicò il titolo di capocannoniere. Nello stesso anno vinse anche il Pallone d’oro (terzo italiano ad aggiudicarselo). Occupa la 42ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer.[2] Nel 2004 è stato inserito nel FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione.[3] È risultato 12º nell’UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d’Europa dei cinquant’anni precedenti.[4]

Insieme a Roberto Baggio e Christian Vieri detiene il record italiano di marcature nei Mondiali a quota 9 gol, ed è stato il primo giocatore (eguagliato dal solo Ronaldo) ad aver vinto nello stesso anno il Mondiale, il titolo di capocannoniere di quest’ultima competizione e il Pallone d’oro.[5]

Biografia

Iniziò a giocare a calcio all’età di nove anni con il Santa Lucia, squadra messa in piedi dal medico della frazione, il dottor Paiar;[6] nella stessa squadra militava anche il fratello maggiore Rossano.[6] Al padre Vittorio, ex ala destra del Prato, è dedicato il campo sportivo del Santa Lucia.[7] Dal primo matrimonio nasce il figlio Alessandro; dopo il divorzio, nel 2010 si sposò con la giornalista Federica Cappelletti, dalla quale ebbe due figlie.[8][9]

Come cantante, ha realizzato nel 1980 un 45 giri, con la canzone Domenica, alle tre, il cui testo tratta il tema del rapporto tra i calciatori e le proprie compagne.

Nel 1999 è stato candidato alle elezioni europee per Alleanza Nazionale, nella circoscrizione Nord-Est.[10][11] Nel 2000 si candidò alla presidenza della Lega Pallavolo Serie A femminile[12], senza tuttavia essere eletto.

In televisione è stato opinionista per varie emittenti italiane quali Sky SportPremium Sport e Rai Sport. Nel 2011 partecipò inoltre a Ballando con le stelle come concorrente.[13]

Vicenza gestiva un’agenzia immobiliare insieme all’ex compagno di squadra Giancarlo Salvi. Possedeva inoltre un complesso agrituristico a Bucine, dove abitava, in località Poggio Cennina.

È morto all’ospedale Le Scotte di Siena la sera del 9 dicembre del 2020, all’età di 64 anni, a causa di un tumore ai polmoni.[14][15][16][17]

Il rapporto con Fabbri e Bearzot

Da sinistra, Rossi in nazionale al campionato del mondo 1978, mentre festeggia con il commissario tecnico Enzo Bearzot e Franco Causio

Rossi al Lanerossi Vicenza ebbe un ottimo rapporto con l’allenatore Giovan Battista Fabbri, sia dentro che fuori dal campo. Fabbri fu l’artefice della trasformazione tattica del giocatore da ala a centravanti puro. Il giocatore ricordò così il rapporto col suo mentore: «Fabbri è stato un padre per me, il classico padre di famiglia che ti consiglia, ti prende sotto la sua protezione, è stato proprio così. Teneva le fila di tutto l’ambiente, ha fatto in modo che si creasse una grande unione tra di noi. Era un grande conoscitore e un grande amante del calcio, predicava il fatto che tutti a cominciare dai difensori dovevano giocare a pallone. Io, in particolare, gli devo molto, è stato lui che mi ha trasformato da ala a centravanti, ha visto subito che potevo avere un ruolo diverso e ha cambiato sicuramente la mia carriera».

Da sinistra, il tecnico Giovan Battista Fabbri e Rossi in una pausa d’allenamento

Importante per la carriera di Rossi fu anche il commissario tecnico dell’ItaliaEnzo Bearzot. Il tecnico lo confermò tra i convocati per il campionato del mondo 1978 e fu l’artefice del grande successo del giocatore sul campo. Bearzot, inoltre, fu anche uno dei pochi che credette nell’innocenza di Pablito a seguito dello scandalo scommesse. Nonostante un’opposizione generale, il C.T. decise di convocarlo al campionato del mondo 1982; una chiamata che lo stesso Rossi reputava possibile, conoscendo la stima che Bearzot aveva nei suoi confronti: «La convocazione me l’aspettavo, Bearzot aveva fiducia in me, in Argentina ero andato bene». Al funerale del tecnico, scomparso il 21 dicembre 2010, Rossi lo ricordò con queste parole: «Io a lui devo tutto, senza di lui non avrei fatto quel che ho fatto. Era una persona di una onestà incredibile e un tecnico di grande spessore. Incarnava la figura dell’italiano popolare, e anche se non è stato uno scienziato o un artista, rimarrà nella storia dei nostri grandi del secolo scorso».[18]

Autobiografie

Nel 2002 pubblicò la sua autobiografia intitolata Ho fatto piangere il Brasile: «L’ho scritto perché i miei tre gol al Brasile, in quel fantastico, indimenticabile tre a due, sono il fiore all’occhiello della mia vita di calciatore. Un ricordo che non si cancellerebbe neanche a distanza di un milione di anni».[19]

Nel 2012 scrisse il libro 1982. Il mio mitico mondiale insieme a sua moglie Federica Cappelletti, giornalista e scrittrice. Rossi spiegò che l’aiuto di sua moglie fu importante per la costruzione del libro: «Mia moglie è stata fondamentale. È lei che ha insistito. Voleva scoprire perché, dopo così tanti anni, la gente mi ferma ancora per strada ricordando l’esperienza spagnola della nostra Nazionale». Rossi riuscì a raccogliere tutti i fatti della sua vita calcistica grazie all’aiuto di un suo amico di Firenze, Renzo Baldacci: «Ha rilegato, in volumi, tutti gli articoli che mi riguardavano. Tutto ciò costituisce la mia memoria storica. Per scrivere il libro abbiamo impiegato sei mesi. Senza l’aiuto di questo prezioso archivio avremmo impiegato anni».[5]

Impegno sociale

Rossi, dopo aver concluso l’attività calcistica, ha contribuito molto all’impegno sociale. Nel 2007, insieme ai ciclisti Matteo Tosatto e Filippo Pozzato, all’avvocato Claudio Pasqualin e a Don Backy, ha preso parte alle registrazioni del disco Voci dal cuore, il cui ricavato è stato devoluto al Progetto Conca d’oro ONLUS di Bassano e all’Associazione bambini cardiopatici del mondo; l’ex attaccante ha cantato la canzone La leva calcistica della classe ’68.[20] Nel 2009 è stato testimonial italiano della FAO per sensibilizzare l’opinione pubblica e raccogliere fondi in favore della lotta globale contro la fame nel mondo.[21]

Nel 2012 è stato testimonial della seconda edizione della manifestazione “Un mese per l’affido”, organizzata allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica ad accogliere temporaneamente nelle loro case bambini e ragazzi in serie difficoltà.[22] Il 16 maggio 2014 ha preso parte al torneo di calcio benefico “Bambini senza confini”, organizzato da don Paolo De Grandi e giocato allo stadio Città di Arezzo, per raccogliere fondi da destinare ai bambini palestinesi.[23]

Dino, come ci si sente a essere chiamati da tutti per parlare di un dolore?

“Mah… ormai si gira in un terreno minato, devi stare attento, ne esplode una ogni due passi. Sapevo che Paolo non stava bene. Ma vedi, in questi casi, un cosa brutta ti potrebbe offrire il piccolo conforto di ricordarti di cose belle, di grandi momenti. Purtroppo il momento tremendo che stiamo vivendo, soffoca anche quel piccolo conforto lì. Siamo qui a ricordare momenti belli in un momento tragico”.

Dino il filosofo, il “mai banale”, l’uomo che ti dà sempre una visione delle cose da un angolo che non ti aspetti. Ecco la perla alla domanda: chi era Paolo Rossi, Dino?

“Hai presente i bucaneve? Quei fiori che sbocciano nella neve? Ecco, è lui. Solo che in quel caso la neve non era bianca”.

Dino, qui ci vuole un aiutino per decifrare la metafora.

“La neve non era bianca, anzi era nera, perché in quel momento là, in Spagna, andava tutto storto, le critiche, le polemiche, il silenzio stampa, nessuno parlava, parlavo solo io, e a monosillabi… beh, a un certo punto spunta un fiore, all’improvviso e buca la neve sporca. È Paolino, che spara tre gol al Brasile e cambia il mondo. Dal buio una luce”.

Un momento Dino… ma se tu non blocchi quella palla là, sulla linea, a una manciata dalla fine il mondo si ribalta dall’altra parte…

“Sì, ma si ribalta dall’altra parte anche se lui non fa tre gol però…”.

Ah, beh certo. Ma tu prima te l’aspettavi che Paolo Rossi sarebbe diventato quel Paolo Rossi lì?

“Beh sì. Lui era già lui, in Argentina. Aveva avuto un momento di crisi, era giù fisicamente. Ma non dimenticarti che quella squadra del miracolo era più o meno quella del ’78. E che se io giocavo un po’ meglio, sarebbe andata in finale…”.

Sei sempre stato molto autocritico sui 2 gol con l’Olanda.

“Sì, perché quelli sono due gol che un portiere non deve prendere, tutto lì”.

Per gli italiani Pablito è stato il sogno, il lampo a ciel sereno…

“Mica tanto sereno. Eh sì perché in quel momento le cose non andavano mica bene, anche in generale. Io non voglio paragonare noi ai fatti del terrorismo e alle tensioni sociali eccetera sia ben chiaro, ma la sua impresa dei 3 gol al Brasile hanno fatto tornare il sorriso, una specie di sogno… ma reale”.

Una volta dicevi che Paolo ti faceva diventar matto alla Juve, in allenamento…

“Guarda, era incredibile. Nelle partitelle ti faceva gol e non capivi come. La palla pin pum, pam gli picchiava addosso, su un ginocchio, in un garretto e andava dentro. Tutte le volte. Ti dico la differenza con Platini. Platini ti faceva gol perché ti faceva gol. Come dire: adesso te la tiro là e ti faccio gol. Ma Paolo era una roba misteriosa. Il calcio aveva scelto lui per creare uno che ti facesse gol a quel modo”.

La velocità di pensiero.

“Certo. Era più veloce a pensarlo il gol. Un po’ come era stato Pascutti, per dire. Quando giocavo contro il Bologna col Napoli, mi ricordo che Panzanato, sui corner, cominciava chiedere disperato: dov’è Pascutti, dov’è Pascutti? Allora io lo calmavo gli dicevo: “Stai calmo, adesso te lo trovo io…”.

Prima Maradona, poi lui… un anno tremendo…

“Sì, e squilla il telefono. Chiedono a me. Diego era un genio, ma io facevo il portiere ed ero chiamato a parare la sua genialità, Paolino invece la sua genialità la esercitava dall’altra parte e per me era meglio”.

Ti lascio perché sento che ti squilla il telefono Dino. L’hai riacceso?

“Sì, oggi sono come al lavoro. Mi chiamano tutti per parlare di Paolo. Era meglio se il telefono non avesse suonato così tanto oggi. Ti giuro che avrei parlato di Paolo molto più volentieri, se mi avessero chiamato due giorni fa”.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=3017754385174453&id=100008197627996

Pablito https://www.facebook.com/tg1raiofficial/videos/410779969966887/

https://fb.watch/2lsY1MwswB/

La dedica https://www.facebook.com/194222486930/posts/10157813106776931/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Associazione Culturale Controra

La cultura non conosce lockdown!

Ultima Voce

Liberi di intendere e di volare

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

NapoliTime | Eventi, Cultura, Personaggi, Politica

NapoliTime | Eventi, Cultura, Personaggi, Politica

Madre Notte Cultura e News

Un sito per tuffarci quotidianamente nel nostro periodo storico, tramite ogni forma d'arte.

Le letture di Biblioragazzi

recensioni e segnalazioni di libri per bambini e ragazzi

COMUNICAZIONE E NEGOZIAZIONE INTERCULTURALE

Articles, news, business tips and more...

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

MemeCult.it

contenuti cultu[vi]rali

Cultura a Colori

Quotidiano di informazione culturale

Amabililettureblog

" La Vita inizia dove finisce la Paura". cit. OSHO

Culture e società

Il blog di Luisa Messina

Women for Women Italy

Magazine economico sociale per valorizzare i talenti femminili. Formazione, diritti umani, lavoro, salute e impresa donna

I&f RotoWeb Illustrato Arte Cultura Attualità

Italia&friends, Arte Cultura Attualità, di un Paese straordinario chiamato Italia

Cultura Amica

Rendere semplice quello che credevi difficile!

Progetto Genderqueer - Cultura Transgender Non Med e Non Binary

Dal 2009, non solo un blog, ma una comunità non binary, dedicata alla realtà transgender non med, enby e queer, agli orientamenti non binari, e all'antibinarismo di genere.

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO per la salvezza dell'ITALIA-

Oblò sulla cultura

In questo blog mi occupo di cultura e società, soprattutto attraverso interviste, ma c'è spazio anche per recensioni e racconti. News su eventi.

Il mensile di informazione, cultura e approfondimento di Foligno

Il mensile di informazione, cultura e approfondimento di Foligno

Going Natural

Scegli consapevole , vivi sostenibile

Il Belato della Cultura

Se le voci intorno a te sibilano ignoranza, è ora di belare la rivoluzione

La Cultura Come Medicina

" Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti ". Eraclito

RAPTERATURA

E dire che è solo autocelebrazione è come guardare una natura morta e dire che è soltanto frutta.

Associazione Culturale CRONO

sol me vos umbra regit

Il blog di Agrifutura

Informazioni, notizie e approfondimenti per l'agricoltore ticinese.

CURIOSA DI NATURA

DI AMBIENTE, ECOLOGIA E VIVERE SOSTENIBILE

Travel & Food Culture

𝔽𝕠𝕠𝕕 & 𝔹𝕖𝕒𝕦𝕥𝕚𝕗𝕦𝕝 ℙ𝕝𝕒𝕔𝕖𝕤

CulturAgroalimentare

Da un'idea di Raffaello De Crescenzo

Amorita Food & Italian Culture

Un blog sul buon cibo Italiano e non...

associazione napoletana beni culturali

Per la conoscenza e la divulgazione dell’arte e della cultura

IlFattoCulturale

Notizie e curiosità d'arte, design, cultura e spettacolo con focus su Roma

Free Indie Culture

Blog di Musica, Cultura ed Emozioni

Cultura&Società

Rivista on line, blog, news, società, voci dal web

CULTURA18

Sono maggiorenne, ho 500 euro in tasca: compro ascolto guardo leggo

LA FILLOSSERA

Innesti di vino e cultura

Associazione Culturale Calipso

Quanto sei bella Roma con Calipso: il tempo libero speso bene!

Associazione Culturale Controra

La cultura non conosce lockdown!

Ultima Voce

Liberi di intendere e di volare

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

NapoliTime | Eventi, Cultura, Personaggi, Politica

NapoliTime | Eventi, Cultura, Personaggi, Politica

Madre Notte Cultura e News

Un sito per tuffarci quotidianamente nel nostro periodo storico, tramite ogni forma d'arte.

Le letture di Biblioragazzi

recensioni e segnalazioni di libri per bambini e ragazzi

COMUNICAZIONE E NEGOZIAZIONE INTERCULTURALE

Articles, news, business tips and more...

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

MemeCult.it

contenuti cultu[vi]rali

Cultura a Colori

Quotidiano di informazione culturale

Amabililettureblog

" La Vita inizia dove finisce la Paura". cit. OSHO

Culture e società

Il blog di Luisa Messina

Women for Women Italy

Magazine economico sociale per valorizzare i talenti femminili. Formazione, diritti umani, lavoro, salute e impresa donna

I&f RotoWeb Illustrato Arte Cultura Attualità

Italia&friends, Arte Cultura Attualità, di un Paese straordinario chiamato Italia

Cultura Amica

Rendere semplice quello che credevi difficile!

Progetto Genderqueer - Cultura Transgender Non Med e Non Binary

Dal 2009, non solo un blog, ma una comunità non binary, dedicata alla realtà transgender non med, enby e queer, agli orientamenti non binari, e all'antibinarismo di genere.

Pittura1arte2disegno3 Community Artistica Culturale

VALORIZZARE,PROMUOVERE,RESTAURARE e CONSERVARE,DIFENDERE,ATTIVARE TUTTO IL PATRIMONIO-STORICO-ARTISTICO-ARCHITETTONICO-NATURALE ITALIANO per la salvezza dell'ITALIA-

Oblò sulla cultura

In questo blog mi occupo di cultura e società, soprattutto attraverso interviste, ma c'è spazio anche per recensioni e racconti. News su eventi.

Il mensile di informazione, cultura e approfondimento di Foligno

Il mensile di informazione, cultura e approfondimento di Foligno

Going Natural

Scegli consapevole , vivi sostenibile

Il Belato della Cultura

Se le voci intorno a te sibilano ignoranza, è ora di belare la rivoluzione

La Cultura Come Medicina

" Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti ". Eraclito

RAPTERATURA

E dire che è solo autocelebrazione è come guardare una natura morta e dire che è soltanto frutta.

Associazione Culturale CRONO

sol me vos umbra regit

Il blog di Agrifutura

Informazioni, notizie e approfondimenti per l'agricoltore ticinese.

CURIOSA DI NATURA

DI AMBIENTE, ECOLOGIA E VIVERE SOSTENIBILE

Travel & Food Culture

𝔽𝕠𝕠𝕕 & 𝔹𝕖𝕒𝕦𝕥𝕚𝕗𝕦𝕝 ℙ𝕝𝕒𝕔𝕖𝕤

CulturAgroalimentare

Da un'idea di Raffaello De Crescenzo

Amorita Food & Italian Culture

Un blog sul buon cibo Italiano e non...

associazione napoletana beni culturali

Per la conoscenza e la divulgazione dell’arte e della cultura

IlFattoCulturale

Notizie e curiosità d'arte, design, cultura e spettacolo con focus su Roma

Free Indie Culture

Blog di Musica, Cultura ed Emozioni

Cultura&Società

Rivista on line, blog, news, società, voci dal web

CULTURA18

Sono maggiorenne, ho 500 euro in tasca: compro ascolto guardo leggo

LA FILLOSSERA

Innesti di vino e cultura

Associazione Culturale Calipso

Quanto sei bella Roma con Calipso: il tempo libero speso bene!

CulturaMente

La tua Dose Quotidiana di Cultura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: